Il mio primo drone è stato il Cheerson CX-20 Quadcopter (modello simile al DJI Phantom).

Il CX-20 è un drone semi-professionale RC che grazie al dispositivo GPS integrato offre speciali funzioni tra cui lo stabilizzatore d’altezza (Sensore Altitudine) ed il “Ritorno alla Base”. Il disegno elegante e nel contempo aggressivo offrono un fantastico effetto visivo in volo. Fornito completo e pronto al volo, RTF, il CX-20 dispone di 4 motori brushless che abbinati all’elettronica dedicata garantiscono stabilità in volo ed elevate prestazioni. Il modello dispone di supporto per l’installazione di camere tipo GoPro per riprese aeree.

Caratteristiche tecniche:

- Dimensioni modello 30cm x 30cm (con pale non installate), altezza compresi supporti 20cm.
- Differenti modalità di volo selezionabil dal trasmettitore: Manuale, Stabile, Blocco Direzione Volo, Sensore Altitudine a Ritorno alla Base.
- Sistema GPS integrato con controlli dal trasmettitore per Sensore Altitudine e Ritorno alla Base. Un led verde posto posteriormente indica quando è disponibile il segnale GPS.
- Radiocomando 2.4Ghz 4 canali con trim digitali con portata indicativa di 300 metri.
- Funzione di sicurezza per il blocco e sblocco motori dal trasmettitore visualizzata da Led Rossi posteriore. – Impostazione comandi mode 2 (motore a sinistra).
- Supporto camera antivibrazioni incluso nel set per installazione di camere tipo GoPro.
- Elettronica predisposta per installazione e controllo di supporti camere motorizzati, disponibili in un secondo tempo.
- Fail-safe in caso di perdita di controllo e protezione bassa tensione batterie con attivazione Ritorno alla Base.
- Quatttro luci Led integrate nella scocca inferiore (due rosse e due verdi) permetto di identificare la direzione del drone in volo.
- Batteria LiPo da 11,1V 2700mAh per una autonomia di volo indicativa di circa 15 minuti. Il set include caricabatterie da 220V con bilanciatore. Tempo di ricarica indicativo circa 2 ore. La batteria può essere ricaricata anche attraverso carica rapidi per batterie LiPo.

Il set include: Modello, Radio, Batteria LiPo 11,1V 2700mA, Carica 220V con bilanciatore per celle LiPo, Supporto per Camera, CD con video ed istruzioni in lingua Italiana.

Il primo volo.

Far volare un drone non è semplice come andare in bici, ma neppure così complicato come pilotare un vero aereo. E' necessario, come per tutte le cose, fare pratica, conoscere bene la "macchina" e seguire strettamente alcune regole importanti, il drone anche se piccolo non è per nulla innocuo. Potrebbe far male a qualcuno o danneggiare qualcosa, quindi meglio sempre attenersi alle regole prescritte sul manuale ed alle leggi in vigore (vedi Regolamento ENAC). Diciamo che se ci troviamo fuori dai centri abitati e nessuno nel raggio di 50-200 metri (più sono, meglio è per tutti.

Per rendere più veloci le fasi di preparazione del Drone (e del Pilota) al volo, mi sono dotato di una checklist (come si fa per i voli in aereoplano :-)

La mia prima checklist comprende:

1) PRELIGHT INSPECTION

2) LANDING GEAR INSTALLATION

3) DRONE LIGHT

4) BILDING

5) PRE-CALIBRATION

6) CALIBRATION

7) TAKE OFF

8) LANDING

 

Il primo volo è stato un po un "flop", ma ricco di esperienza. Veniamo ai problemi che ho avuto:

 

1) La calibrazione. Non c'è stato verso, il LED verde non ha mai smesso di lampaggiare.

2) la video camera che mi ero portato dietro, aveva le pile scariche :-( addio documentazione video )

3) ho fatto una bellissima checklist, ma non l'ho eseguita per bene, ho saltato alcune parti per andare subito in volo ed è stato disastroso.

4) le eliche (propellers) non erano ben avvitate, per questo motivo un dado è saltato via e l'elica pochi istanti dopo anche, il drone ha quindi fatto una breve parabola ed è precipitato.

5) batterie esaurite in meno di 10 minuti, drone da ripulire dopo i vari tagli d'erba avvenuti con le cadute "accidentali", telecamera si è smontata al primo impatto (a bassa quota).

 

Bene, da questa prima esperienza ho imparato:


1) se ho fatto una check-list, è bene che mi fidi del lavoro fatto con calma a casa (sempre più comodo che viaggiare con il manuale)

2) meglio avere un pacco di batterie di riserva

3) eliche e dati meglio averne sempre di scorta

4) ottima la scelta del campo

5) meglio portare con se un anemometro portatile per misurare direzione e velocità del vento, per temperatura e ora del decollo basta lo smartphone.

6) avere un piano in "bolla" non sarebbe male, il drone tende a basse velocità a correggere la sua stabilità (inutilmente) anche se non è ancora in volo.

7) inutile nei primi voli installare la videocamera, si rischia solo di romperla o perderla (quando si avrà tutto sotto controllo..... inizia il bello da registrare. Prima sono solo cadute brusce!)

8) aggiungere nella cassetta degli attrezzi uno straccetto per ripulire il drone dall'erba appena tagliata :-)

9) ho rivisto la checklist/pre-calibration e calibration (c'erano degli errori nella sequenza, motivo per cui la calibrazione non è andata bene).

Ultimo aggiornamento (Martedì 23 Giugno 2015 21:38)